1.000 € + Iva, prezzo promozionale per il primo anno di monta dello stallone.
Tesoro degli Dei funziona presso La Piaggia
Tel./Fax 0571.294050
Cell. 338.6450269
Email: info@lapiaggia.eu
Sito: http://www.lapiaggiaippica.it

LINEA MASCHILE Igor Font, italiano ma nato negli USA, è un gioiello di genealogia americana, vantando la paternità di Andover Hall, in quegli anni il massimo riproduttore a stelle e strisce. La madre, Cologne Kosmos (Sj’s Photo), oltre a Igor Font, che ha vinto in tutta Europa (Triossi, Gp d’Europa, Continentale, Encat, Prix de Milan, Finlandia Ajo e Sud-Ouest), ha dato anche l’ottimo Lexus Font, fratello pieno di Igor Font, vincitore Gp delle Aste e di 202.303€ in carriera, dove ha ottenuto un record di 11.4. Tesoro degli Dei è il miglior prodotto di Igor Font, che ha dato anche il veloce Suerte’s Cage (10.7), vincitore Grassetto, Mattii e secondo nel Campionato Master (228.678 €, in attività). Si è distinto anche l’austriaco Dreamboy (10.8) vincitore di oltre 75.000 € in carriera prevalentemente scandinava.

LINEA FEMMINILE In sintesi si potrebbe dire che le tre madri di Tesoro degli Dei hanno prodotto uno o due campioni a testa. Questo a partire dai primi Anni 90. La prima madre di Tesoro degli Dei, Isabella Dei, dal grande padre di fattrici Pine Chip, è fattrice fondamentale dell’Allevamento Dei, da sempre improntato a qualità elitaria. Infatti, oltre ad aver prodotto anche l’ottimo fratello pieno di Tesoro degli Dei, Sorriso degli Dei (Igor Font), 13.1 e 12.232 € in appena 7 corse, di cui 4 vinte (3 piazzati), ha dato anche Rebus degli Dei (12.2) da Conway Hall, quarto nell’Andreani, in carriera 64.290 €. Oltre alla paternità di Tesoro degli Dei, ciò che rende fondamentale questa famiglia Dei è la seconda madre che ha prodotto Filemone Dei (Waikiki Beach) 12.8 e 185.238 €, secondo nel Gp Nazionale di Faliero As. La terza madre Dagomba Jet, figlia dello stallone mito Sharif di Jesolo, ha prodotto l’inossidabile Saimon Jet, 337.849 € in 155 corse e 8 anni di carriera con record 13.2 e piazzamento nel Derby. Particolarmente longevo anche il fratello pieno Rullo Jet, 84 corse in carriera e quasi 190.000 € vinti con record di 14.1 nel 1999. Ma il campione vero di Dagomba Jet è Indù Jet 11.1 e 316.257 €. Indù Jet, oltre ad aver dimostrato a sua volta una straordinaria solidità correndo 165 volte (45 vittorie e 82 piazzamenti, ritiro a 10 anni) ha vinto il premio d’Inverno ed è stato quarto nel Locatelli.

CARRIERA AGONISTICA Nella Carriera in pista di Tesoro degli Dei spicca la vittoria nel Turilli, allora inserito nell’U.E.T. Master, battendo Radiofreccia Fi e il campione internazionale Pascià Lest. Da notare anche come Tesoro degli Dei sia stato uno specialista della pista piccola di Padova, avendo vinto il Padovannelle e il Città di Padova. 
I piazzamenti sono un altro importante fattore caratterizzante di questo cavallo della Mary Forever allenato da Eric Bondo, che è sembrato così anche nei fatti proseguire la tradizione di affidabilità tipica della sua linea femminile. Tesoro degli Dei è stato secondo d’un soffio di Cobra Blu a Vincennes nel Prix de Gien (Gr 3) e sempre a Vincennes e di poco nel Cravoisier (Gr 3), vinto da Chatearoux. In Italia spicca il secondo nella finale del Derby di Testimonial Ok, anche qui per pochi metri e nel Nazionale, subendo di poco Timone Ek, dopo essere stato secondo anche qui di poco nel Città di Napoli. Fu secondo anche nel Criterium Partenopeo.